Le valute

Cosa sono le valute: rischi e opportunità

Sempre più spesso ci si rende conto della globalizzazione dei mercati finanziari e spesso nasce l'esigenza di un investimento diversificato non solo sulla classica tipologia di strumenti (obbligazioni, azioni, commodities, immobiliare) ma si cerca anche una forma di diversificazione delle valute.

Pur essendo vero che investendo in euro - ovvero nella nostra moneta corrente - non ci si espone al rischio cambio e se anche l'euro sale o scende sostanzialmente poco ci rendiamo conto di questa variazione, un investimento anche in altre valute diverse dall'euro espone certamente al rischio dell'oscillazione del cambio ma, nel contempo, potenzialmente si ha anche l'opportunità di cogliere profitto dalla forza di un'altra valuta; ovviamente ci si espone anche alle perdite.

Un gestore professionale di solito opera anche con le valute e, se necessario, adotta anche strategie di copertura del rischio cambio mediante operazioni di hedging (di solito attuate ricorrendo ai derivati, in particolare ai futures o direttamente sul forex).

Nell'ambito di un investimento in area non euro, ad esempio investendo in un comparto obbligazionario o azionario, bisogna tenere conto delle variazioni della valuta nelle quali sono espressi i titoli rispetto al valore dell'euro.

Le variazioni valutarie di solito sono significative, difficilmente ad esempio il cambio euro dollaro ha variazioni inferiori al 10% in un anno. Questo può fare riflettere sull'importanza di considerare seriamente i rischi e le opportunità che possono offrire le valute anche abbinate ad altri investimenti per sfruttare le opportunità di profitto ed evitare o limitare le possibilità di perdita: la variazione delle valute potrebbe facilmente essere maggiore della redditività del titolo sottostante espresso in valuta non euro.

La gestione delle opportunità e dei rischi delle valute va effettuata con estrema attenzione: la diversificazione o l'operatività in valute diverse dall'euro è una delle tante opportunità di investimento che si possono cogliere ma che non necessariamente si devono cogliere soprattutto se si vuole investire in Italia o nei Paesi che adottano l'euro e che esprimono i titoli in questa valuta.