Fideiussione Bancaria: Tipologie, Cos’è, a Cosa Serve, Come Ottenerla e Costi

Diverse sono le tipologie e definizioni di “fideiussione bancaria”. Una delle più semplici è la garanzia che un istituto bancario concede sia a persone fisiche che alle società, con l’intento di assicurare il pagamento di un determinato importo di denaro da parte del soggetto debitore. Quest’ultimo non è altro che il cliente che richiede la garanzia nei confronti del creditore che altro non è che la banca che il soggetto beneficiario del contratto. Contemporaneamente, il fideiussore, sia esso l’istituto bancario, l’agenzia finanziaria, la compagnia assicurativa o l’istituto di credito, prende l’impegno in forma scritta di garantire il pagamento economico da parte di chi va a sottoscrivere la garanzia.

Come funziona la fideiussione bancaria?

Addentrandoci maggiormente nei dettagli tecnici, segnaliamo la spiegazione tecnica inerente al funzionamento della fideiussione bancaria: il debitore firma una polizza, dove si impegna a rimborsare un determinato importo economico. Nella casistica, in cui non dovesse farcela a fronteggiare quanto indicato nel contratto con il creditore, il fideiussore, in primo luogo scende in campo per supportarlo, andando a coprire il debito. In secondo luogo, la banca, la compagine assicurativa o l’istituto di credito di turno, nei panni del fideiussore, si rifà sul cliente che dovrà comunque coprire il debito. Infine, il beneficiario va ad incassare il credito.

Come avrai intuito, sono ben tre i soggetti che giocano un ruolo ben preciso all’interno del processo di fideiussione bancaria.

Il fideiussore che eroga il credito o concede la polizza. Spesso è la banca a ricoprire i panni del fideiussore, perciò si parla di frequente di fideiussione bancaria. Poi vi è il debitore, la persona fisica o la società che sottoscrive la polizza. Infine, vi è il beneficiario della polizza, in quanto creditore.

In linea di massima, il beneficiario è solito presentare la richiesta di garanzia dei pagamenti al debitore. Il debitore, invece, tende a presentare richiesta di fideiussione alla banca. La banca, dopo oculate verifiche, decide se concedere al debitore la fideiussione o meno. In caso di placet, i tre soggetti protagonisti del meccanismo di fideiussione siglano il contratto.

Qual è lo scopo primario della fideiussione?

Negli ultimi anni, il numero di fideiussioni è decisamente aumentato. Sono sempre di più, infatti, le società che finiscono per sottoscrivere la polizza a garanzia di un finanziamento oppure di un prestito, il più delle volte ottenuto a condizioni particolarmente agevolate da un Ente Statale, sia esso per l’appunto, lo Stato, la Regione o la Provincia. Per i privati, la fideiussione viene di solito siglata per firmare un contratto di locazione a scopo abitativo. Invece, tra le società, la fideiussione viene siglata sia per l’ottenimento di un contratto di locazione a scopo commerciale che per prendere parte da protagoniste a gare d’appalto.

fideiussione bancaria

Tipologie di fideiussione

A livello di fideiussione, esistono svariate possibilità. Ecco alcune delle più comuni:

1. Fideiussione bancaria con il beneficio di escussione

Trattasi concretamente di una garanzia che permette al beneficiario e al creditore di rivolgersi in maniera diretta al debitore nel momento in cui l’impegno sancito nella polizza non viene rispettato. A fronte di mancato pagamento, ad essere contattato non è il fideiussore, ma il debitore in maniera diretta. Ecco perché in questa casistica di inadempimento contrattuale, non essendo l fideiussore chiamato in causa, ma solo il debitore, è corretto parlare di beneficio di escussione.

2. Fideiussione omnibus

In questa garanzia vengono imposte due clausole. La prima, nota come clausola di prima richiesta, evidenzia come il garante abbia l’obbligo di effettuare il pagamento a fronte di una richiesta ufficiale del fideiussore; la seconda, denominata clausola di estensione, sottolinea come la copertura di natura fideiussoria debba essere estesa a tutti i debiti che il soggetto deve fronteggiare con la banca di turno. La copertura, di fatto, viene garantita da un importo massimo, pattuito al momento in cui viene stipulato il contratto fra le parti.

3. Fideiussione per rimborso IVA

Il cliente è solito richiederla, nella situazione in cui debba rimborsare il credito IVA allo Stato. La fideiussione bancaria assicura che l’importo ricevuto come rimborso venga restituito, anche qualora, a seguito del dovuto accertamento, emergano possibili ostacoli. Altre fideiussioni sono quelle per stranieri e quelle a garanzia di affitto.

Quanto costa una fideiussione bancaria?

Tieni conto che la commissione da versare è pari grosso modo all’1%, mentre i tassi di interesse variabile incidono per il 3%.

Leave a Reply